Bastoni e minestre


Quando si picchia senza motivo un animale, questo probabilmente lì per lì reagirà in due modi: con codardia o con aggressività. Poi dubbioso si allontanerà, conservando solo il ricordo del dolore che il bastone ha inflitto sulla sua schiena.
Mi illudo spesso di aver sconfitto alcuni fantasmi del passato, perlomeno quelli più pallidi, ma quando questi si ripresentano la mia incapacità di reazione mi fa capire che con il tempo ho solo imparato a dissimulare un pochino meglio la paura del bastone.

Per strani fenomeni cosmici in questi giorni sto incontrando persone che pensavo (speravo) uscite dalla mia vita. Sembra che ne faranno di nuovo parte, o ci rientreranno in qualche modo.
Ma per le storie non-di-coppia finite male esiste una seconda occasione?
Non parlo di storie d’odio, di conflitti, di rivalità o di tradimenti. Semplicemente di storie finite per parole dette e non dette, per indifferenza non reciproca. Si potrebbero definire come rapporti privati di storia.
Può esserci una seconda opportunità quando non si è data la minima importanza alla prima?

La lingua italiana ha una bellissima espressione per definire le storie di coppia mai veramente iniziate, nè finite, ed è “minestra riscaldata”.
Sarebbe l’ora di coniare una definizione simile per i rapporti di ex-non-amicizia. Minestra insipida?

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: