Posts Tagged ‘fotografia analogica’

The twilight zone

marzo 26, 2011

Mi trovo in studio, sono seduta in terra con A., stiamo montando un diffusore per il flash.
Squilla il telefono, P. risponde:
-Ah, sei tu, ciao. – P. fa una pausa – Eh, si – un’altra pausa e brevi convenevoli.
– Ti avevo cercato per dirti che ho trovato un compratore per la tua macchina fotografica, quella analogica che mi avevi lasciato, posso dargli il tuo numero di telefono, o vuoi il suo? –
P. fa un’altra pausa.
Tentenna.
-Mmm, annuisce – Si, ho capito-
Io ed A. alziamo la testa e guardiamo P, che appare lievemente perplessa.
– Quindi la vuole vendere? Cosa c’è? – chiede A.
P. si gira verso di noi e dice:
– No, è che in effetti…dice che tra un paio d’anni ci saranno delle tempeste solari e le macchine digitali, internet e tutto il resto non funzioneranno più, quindi gli servirà una macchina fotografica totalmente manuale. –
Attimo di silenzio. Ci guardiamo tutti negli occhi.
A. ribatte – Beh, allora niente, gli diciamo che non vuole più venderla.
P. discute ancora qualche minuto e poi saluta T. all’altro capo del telefono; io ed A torniamo a montare il diffusore.

C’è una quinta dimensione, oltre a quelle che l’uomo già conosce. È senza limiti come l’infinito, e senza tempo come l’eternità: è la regione intermedia tra la luce e l’oscurità, tra la scienza e la superstizione, tra l’oscuro baratro dell’ignoto e le vette luminose del sapere. È la regione dell’immaginazione, una regione che si trova ai confini della realtà.